“La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.”

Costituzione della Repubblica Italiana, art.32

Il linfedema

Cancro al seno e linfedema: l'importanza di agire per tempo

Il cancro al seno è, comprensibilmente, uno tra i maggiori timori per donne e uomini di tutte le età. La sostanziale imprevedibilità con cui esso si manifesta – in quanto la cosiddetta familiarità, ovvero la presenza nella propria famiglia di casi di cancro, causano solo una maggiore predisposizione – non può far a meno di essere una effettiva preoccupazione.

Leggi tutto...

Come si diagnostica un linfedema: i test

Nella gestione del linfedema, il tempismo è cruciale. Più volte abbiamo fatto notare come, ai primi segni, è estremamente importante consultare uno specialista al più presto; la terapia decongestionante, infatti, è molto più efficace se il linfedema non è in stato avanzato. Ma come si riconosce il linfedema? In precedenza abbiamo visto come ci siano alcune peculiarità nei sintomi del linfedema che, di norma, indirizzano al riconoscimento della malattia.

Leggi tutto...

Parliamo di linfonodi

Il linfedema secondario è la nomenclatura per indicare l’accumulo di linfa causato da cause esterne e non, invece, solo da una predisposizione genetica. Molto più comune rispetto all’omologo primario, nel mondo occidentale la sua genesi è dettata soprattutto da obesità e chirurgia. Tralasciando quest’oggi l’obesità, problema sempre più endemico che sforza il sistema linfatico con l’accumulo di massa grassa, gli interventi chirurgici possono, invero, inibire il sistema linfatico in diversi modi. Qualunque operazione lascia internamente delle cicatrici e il tessuto cicatriziale, ovvero la risposta dell’organismo alle ferite, può inibire la circolazione della linfa;

Leggi tutto...

Può il linfedema "allargarsi"?

Tipicamente, il linfedema si presenta come un gonfiore asimmetrico in uno dei due arti, siano essi inferiori e superiori; in altre parole, solo un braccio o una gamba è colpito dalla malattia. Il gonfiore simmetrico, ovvero che coinvolge entrambi gli arti siano superiori oppure inferiori - le due gambe o le due braccia per capirsi -, è indice di diverse patologie; esistono, però delle eccezioni a questo “assioma”.

Leggi tutto...

Edema e linfedema: sono la stessa cosa?

Spesso il contesto fa una differenza notevole per un discorso, un’azione, persino un modo di pensare. La cultura e le esperienze in cui siamo cresciuti, infatti, ci condizionano enormemente e solo con un certo sforzo è possibile superare questo imprinting sociale. Per fare un esempio, ricordando un comune modo di dire, se in Europa si sente rumore di zoccoli, siamo portati a pensare ad un cavallo piuttosto che ad una zebra; ma la situazione è decisamente differente nella Savana africana, dove le zebre sono molto più comuni che non i cavalli.

Leggi tutto...